VOLONTARI IN ASCOLTO 199 284 284 ogni giorno dalle 10 alle 24

Veneto - Padova

Storia:

Ordinaria evoluzione di un gruppo di volontariato, Il centro del Telefono Amico di Padova apre i battenti, o meglio i telefoni, nel settembre del 1969. E’ subito un affollarsi, perfino inatteso, di chiamate: risposta tempestiva ad un’urgente esigenza della società? Il gruppo di giovani che si alternano ai telefoni è appena nato sull’onda dell’entusiasmo: non più di una decina. Sono appena ritornati da Torino, primo centro del T.A.in Italia, operante già da alcuni anni, dove hanno osservato, approfondito, imparato… e si sono ulteriormente caricati di entusiasmo. Chi li ferma più? Ora scatta il fermento organizzativo: invitano i loro amici a unirsi, si autotassano, mettono a punto una bozza di regolamento, cercano un locale adatto. Presto da un “sopra-garage” di pochi metri quadrati è ormai aperto il contatto telefonico con la città dalle 16 alle 20. Il fervore è alle stelle; i volontari richiamano a catena altri amici; il gruppo si ingrossa: 70-80 volontari.

Ma si avverte subito la mancanza di una preparazione adeguata. Ecco allora ogni settimana un’assemblea formativa in un locale della Parrocchia di S.Sofia: tutti partecipano, tutti intervengono, tutti suggeriscono, tutti, anche gli amici degli amici che non hanno ancora alcuna esperienza: si respira aria di positiva spontaneità, ma anche di disarmante improvvisazione. Intanto, passati alcuni mesi, le telefonate continuano a crescere e i problemi anche. Si avverte sempre più pressante la necessità di selezionare meglio i volontari e di prepararli preventivamente con un corso ad hoc. Il primo corso organizzato è del 1971: i 19 nuovi volontari hanno mentalità più professionale. In breve tempo prendono la guida del gruppo (presidente, direttivo, formatori) e mettono le basi di un’organizzazione più efficiente in tutti i settori; mentre i vecchi volontari, fino ad ora sorretti soprattutto dall’entusiasmo e dai legami di amicizia, abbandonano progressivamente il gruppo. E’ un calo che si fa sentire sia perché nel frattempo le ore di sevizio sono aumentate (dalle 16 alle 24) sia perché si è dovuto cambiare sede e l’impegno economico è diventato più pesante. Ma l’emorragia non si ferma: le nuove leve rimpiazzano sempre meno gli abbandoni; tanto che all’inizio degli anni ’80 subentra una vera e propria crisi: i volontari sono ridotti a poco più di una decina: chiudere o continuare? Si stringono i denti: tutti si impegnano a fare di tutto. Il presidente ne dà l’esempio: organizza i turni, prepara e tiene le assemblee, redige il verbale, crea i contatti con gli altri centri, cura la corrispondenza con la segreteria nazionale, partecipa agli incontri nazionali…Il direttivo e gli altri volontari non si tirano indietro: quasi sempre due turni alla settimana, sempre un’assemblea settimanale, poi la manutenzione della sede, poi la pubblicità, la formazione permanente ecc. ecc.: tutti a capo fitto, tanto che sembra che non abbiano nessun altro impegno nella vita! Intanto si organizzano due corsi contemporanei per nuovi volontari: E’ un successo: in tre anni si torna ad essere 80 volontari.  Si decide di sospendere per un po’ i corsi e di aprire un periodo di riflessione e di approfondimento. Poi il numero di volontari si ridimensiona a 50-60: il giusto equilibrio. Così si marcia bene; tanto che nel 1989 si può organizzare il Congresso Nazionale a Padova. L’occasione costituisce il rilancio definitivo del Centro del Telefono Amico nella città: le autorità pubbliche e i cittadini vengono a conoscere meglio questa realtà. Il Comune, in particolare, comincia ad apprezzare concretamente il servizio e offre una sede a condizioni agevolate. Nel 2004 mette addirittura a disposizione una sede nuova. Il gruppo aderisce con entusiasmo alla sua richiesta di collaborazione nel settore anziani attraverso un telefono apposito e con lo stesso spirito del Telefono Amico. Una storia come tante altre, fatta di slanci, di ripiegamenti e di riprese, e per questo cara a tutti i suoi volontari in attività o meno.

Modalità di adesione:

Il gruppo padovano organizza ogni anno un corso di formazione. Le adesioni si raccolgono tutto l’anno via mail all’indirizzo padova@telefonoamico.it, oppure chiamando o lasciando un sms al numero 348 4936804 oppure scrivendo a Telefono Amico Padova casella postale 576. Il corso dura sei mesi da ottobre ad aprile, si svolge una sera alla settimana dalle ore 21 alle ore 23.

Data ultimo aggiornamento:09/11/2016

Dati del Centro
Codice Fiscale CF: 92032420280
Telefono Segreteria 3484936804
Altro Telefono Servizio ascolto 199284284
Orario tutti i giorni compreso i festivi dalle 10 alle 24
Recapito Postale casella postale 576
E-mail padova@telefonoamico.it
Sito Web http://www.telefonoamicopadova.it
maillot de foot pas cher maillot foot pas cher maillot foot pas cher maillot foot enfant pas cher ralph lauren pas cher polo ralph lauren pas cher ralph lauren pas cher polo ralph lauren pas cher